DALL’OCCHIO ALL’ORECCHIO

by

In una realtà legata all’immagine, dove “apparire” e “avere” valgono più di “essere”, pochi “ascoltano” e “sentono”.
Tu che ami la musica sei già una persona speciale nel mondo dell’Homo Videns: sei abituato a chiudere gli occhi e ad aprire le orecchie, a spegnere la tv e ad accendere la mente…


Marshall McLuhan, il grande studioso dei mass-media che inventò l’espressione “villaggio globale”, descrisse nel suo saggio “La galassia Gutenberg” come l’uomo civile rispetto a quello tribale avesse spostato il centro delle sue percezioni dall’udito alla vista, dalla parola alla scrittura; perdere la trasmissione orale della conoscenza a favore di quella sui libri, giornali e oggi sul pc, ha determinato col tempo in noi la perdita di un mondo magico e soggettivo. La voce è musica, una musica che raggiunge il nostro inconscio con risonanze che vanno ben al di là delle parole.
Per questo, chi sa ancora ascoltare, cantare e suonare, gioca un ruolo fondamentale nella creazione di un mondo migliore: e se mai sopravviveremo al nucleare, al global warming e ai cataclismi del 2012, un giorno potremo assistere in mondovisione all’esibizione di Gil Scott Heron ospite al Festival di Sanremo nell’edizione vinta da Vinicio Capossela.
Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: